Vignale di Cecilia

Una sinfonia nei Colli Euganei

Ascoltare il territorio per trovare la propria identità

Nata nel 1998 dalla precedente gestione del nonno di Paolo Brunello, Vignale di Cecilia è una piccola azienda agricola del Veneto, ubicata sui Colli Euganei, colline vicine a Venezia, Padova, Vicenza e Verona, un angolo di mediterraneo in terraferma. Il clima infatti è mitigato dalla vicinanza del mare e il suolo è calcareo e vulcanico, unico in Europa. 
Paolo viene dalla musica, violoncellista professionista, ma è sempre stato legatissimo a queste terre e quando il nonno non è più riuscito a seguirle ha deciso di provare lui. E quel tentativo è diventato una bellissima realtà, imparando e ascoltando, come solo un musicista sa fare, fino a ricevere riconoscimenti e premi dalle guide di settore.

Vigneti

Una decina di ettari circondati da boschi e da un migliaio di ulivi: uno splendido anfiteatro in un luogo unico d’Italia. 

Uve e vitigni

I classici dei Colli Euganei: rossi internazionali come il merlot e il cabernet sauvignon, e bianchi autoctoni come il moscato, la glera, il tocai, la garganega.

Terreno

I terreni sono vulcanici, tipici dei Colli Euganei, con affioramenti calcarei sulla cima della collina che sfumano in terreni più argillosi alla base.

Sistema di coltivazione

Da anni la coltivazione è in regime biodinamico, prevalentemente a spalliera anche se sempre più è utilizzato il guyot, per garantire una maggiore protezione dal sole. 

Vinificazione

Le fermentazioni sono tutte spontanee e non c’è alcun controllo della temperatura. La ricerca è quella di vini innovativi nel gusto e tradizionali nella tecnica.

I vini di Vignale di Cecilia