Santa Patena Asprinio di Aversa

2018

Il profilo gustativo di Santa Patena Asprinio di Aversa

Annata

2018

Denominazione

Dop

Grado alcolico

12.5

Bottiglie prodotte

2800

Filosofia produttiva

Perché Santa Patena Asprinio di Aversa

Pochi vini parlano di un territorio come questo magnifico Asprinio. Un territorio che è anche riscoperta di una cultura e vera preservazione, come quella che fa la famiglia Numeroso de I Borboni. E in questo bicchiere si ritrova sì il terroir, ma anche il sapere antico, il "fare vino" di un luogo, l'Agro Aversano. D'altronde è stata la famiglia Numeroso a salvare le vigne dell'Asprinio negli anni Ottanta, con viti a piede franco maritate ai pioppi. 

Questo Santa Patena, prodotto in poche bottiglie da uve di eccellente qualità, è un vino con un bel corpo, un profumo delicato e complesso di agrumi, fiori gialli, una sottile nota sulfurea, e una piacevolezza di bevuta intossicante.

Abbinamenti

La netta freschezza di questo vino lo rende ideale con piatti di buona struttura con una forte componente grassa, sia di carne sia di pesce. L'abbinamento più tradizionale è quello con una mozzarella di bufala campana. 

Colore

paglierino

Note di degustazione

Agrumi
Aromi balsamici
Aromi floreali
Aromi minerali
Aromi speziati
Aromi vegetali
Frutta a polpa chiara

Gusto

Fresco, persistente, con concentrazione di sali minerali e tendente all'acidulo, per il ritorno dei netti sentori agrumati e minerali.

Come servirlo

Temperatura di servizio: 10° - 12°

Dà il suo meglio beuto subito, in calici di media ampiezza, ma può riposare alcuni anni in cantina. 

Per saperne di più

Le uve sono raccolte manualmene in cassette.

La fermentazione si svolge in acciaio, con pratiche enologiche ridotte al minimo per permettere al vino di stabilizzaesi in maniera naturale. 

L'affinamento inizia subito dopo la fine delle fermentazioni alcoliche, con sosta di un anno su fecce fini e ripetuti batonnage, riportando in sospensione le fecce nobili. 
L'affinamento in bottiglia può essere prolungato per diversi anni.

Prevalentemente sabbioso, di genesi vulcanica.

La Vigna Santa Patena è una piccola particella di terreno nell'Agro Aversano di circa 6000 metri quadri, molto bene esposta da nord a sud, a 80 metri sul livello del mare. Le viti, a piede franco, hanno tra i 50 e i 60 anni.