Microcosmo Perricone

2017

Il profilo gustativo di Microcosmo Perricone

Annata

2017

Denominazione

Menfi Doc

Grado alcolico

13

Bottiglie prodotte

2736

Filosofia produttiva

Artigianale
Biologico

Perché Microcosmo Perricone

Microcosmo è un vino snello e dinamico, che porta con sé tutti i profumi del Mediterraneo. Costituito per un 90% da Perricone e per un 10% da Catanese, antico parente del Nerello Mascalese, questo vino testimonia la storia e la tradizione vinicola della Sicilia orientale nei secoli. 

Caratterizzato da un intenso color rosso rubino, il Microcosmo offre al naso i profumi esotici di un bazar orientale: zenzero, cannella, anice stellato, incenso insieme a frutta secca, olive nere e capperi. In bocca si presenta asciutto, tannico, persistente e con una nota di spiccata acidità.

Abbinamenti

Essendo vino della tradizione, il Microcosmo è il perfetto accompagnamento per i cibi di strada della cucina siciliana: arancine di riso al sugo, panelle, polpette di carne e fegatelli. Ottimo anche con salumi e formaggi di media stagionatura.

Colore

rosso

Note di degustazione

Aromi balsamici
Aromi speziati
Frutti rossi e di bosco

Gusto

Asciutto, tannico, persistente, con una nota di acidità.

Come servirlo

Temperatura di servizio: 16° - 18°

Si consiglia di lasciar respirare questo vino artigianale 15 - 30 minuti prima di servirlo in un calice ampio, la soluzione migliore per una corretta ossigenazione. È perfetto da bere subito ma non teme un invecchiamento in cantina di 4-5 anni.

Per saperne di più

Le uve si raccolgono normalmente alla fine di Agosto, a mano e in piccole cassette per evitare lo schiacciamento dei grappoli. Portate in cantina, vengono diraspate e pigiate, e fermentate con lieviti selvaggi in vasche di acciaio per circa due settimane. Dopo la svinatura, il vino svolge spontaneamente la malolattica in barriques vecchie, ed affina per 3 mesi in tonneaux di rovere francese, usati oltre il 5° passaggio, e per ulteriori 12 mesi in acciaio.

Il vino non subisce alcun trattamento di chiarifica né di filtrazione prima dell'imbottigliamento, e viene lasciato riposare per alcuni mesi in bottiglia prima di essere pronto per il consumo. La personalità del Perricone, inizialmente scontrosa, si giova di un invecchiamento minimo di quattro/cinque anni dalla vendemmia.

Sulle fecce fini per almeno 12 mesi, in tonneaux francesi molto usati e in acciaio

Di medio impasto, profondo, con componenti sabbioso-calcaree adagiate su banchi di argilla alluvionale

Tenuta Belicello, in una piccola vigna dove il Perricone convive con alcune decine di piante di Catanese