Franze

2019

Il profilo gustativo di Franze

Annata

2019

Denominazione

Toscana Igt

Grado alcolico

13.5

Bottiglie prodotte

0

Filosofia produttiva

Artigianale
Biologico

Perché Franze

Dai vigneti di Sovana; questa riserva viene prodotta solo nelle annate particolarmente favorevoli. È un vino che unisce alla struttura tannica del teroldego l’eleganza e la morbidezza del ciliegiolo.
I vigneti sono stati impiantati tra il 1998 e il 2003. La raccolta delle uve è manuale e ogni uva viene lavorata separatamente. La fermentazione avviene senza l'aggiunta di lieviti e dura, compresa la macerazione, tra i 25 e i 30 giorni. I vini maturano per circa 18-24 mesi in legno di secondo passaggio.

Abbinamenti

Colore

rosso-rubino

Note di degustazione

Aromi balsamici
Aromi minerali
Aromi speziati
Frutti rossi e di bosco

Gusto

Al naso è ampio: confettura di piccoli frutti rossi, legno di cedro e pepe nero concorrono a formarne il bouquet. In bocca è molto caldo e concentrato, morbido, con tannini ben presenti; molto lungo, ma non pesante.

Come servirlo

Temperatura di servizio: 18° - 20°

Servire in un calice ampio che ne permetta la corretta ossigenazione. Vino buono da bere subito, ma perfetto per l'invecchiamento. 

Per saperne di più

Raccolta manuale delle uve in cassette, ogni vitigno viene lavorato separatamente. La fermentazione avviene senza l'aggiunta di lieviti e dura, compresa la macerazione, tra i 25 e i 30 giorni.

I vini maturano per circa 12-18 mesi in legno di secondo passaggio.

I 72 ettari dell'azienda sono collocati a cavallo tra i comuni di Sorano e Pitigliano. L'area  appare come un susseguirsi di terre alte, intercalate da profonde forre scavate nel tufo da corsi d'acqua incostanti. Il tufo è la materia guida: sul tufo sono impiantati i vigneti, di tufo sono le case, nel tufo è scavata la cantina.