Falanghina Campi Flegrei

2020

Il profilo gustativo di Falanghina Campi Flegrei

Annata

2020

Denominazione

bianco

Grado alcolico

12

Bottiglie prodotte

5000

Filosofia produttiva

Perché Falanghina Campi Flegrei

La falanghina è un tipico vitigno a bacca bianca della Campania, diffuso soprattutto nelle province di Napoli e Benevento. In provincia di Napoli dà vita alla doc Campi Flegrei Falanghina, dove grazie alle origini vulcaniche del terreno è ancora oggi possibile coltivarlo a piede franco mantenendo così inalterate le caratteristiche fisiologiche originali del territorio. Ne esce un bianco di uno splendido colore paglierino con riflessi dorati, molto invitante al naso, con un lieve rimando salmastro e dei piacevoli sentori di acacia e ginestra.

Abbinamenti

Si abbina a primi e secondi di mare, carni bianche poco elaborate o semplicemente come fresco aperitivo. Ottimo con un pesce sotto sale al forno.

Colore

paglierino

Note di degustazione

Aromi floreali
Aromi minerali
Frutta a polpa chiara

Gusto

Secco e morbido, possiede una buona progressione gustativa che invita alla bevuta.

Come servirlo

Temperatura di servizio: 10° - 12°

Da bere subito in un calice di media ampiezza.

Per saperne di più

Le uve, raccolte manualmente nella prima decade di Ottobre, sono trasportate subito in cantina mediante cassette. Segue una diraspatura e pressatura soffice,  la fermentazione prosegue in acciaio per circa 15 giorni a temperatura controllata.

Per 4-5 mesi in serbatoi di acciaio.

Medio impasto - Sabbioso di origine vulcanica

A Cuma, nei Campi Flegrei, a 100 metri sul livello del mare con esposizione sud - sud est