Donna Teresa

2020

Il profilo gustativo di Donna Teresa

Annata

2020

Denominazione

rosso

Grado alcolico

12,5

Bottiglie prodotte

2000

Filosofia produttiva

Perché Donna Teresa

Vino estremamente piacevole, blend dei due vitigni rossi tipici dei Campi Flegrei: da un lato l'aglianico, il rosso campano per eccellenza, dall'altro il piedirosso, che di queste terre è originario. I terreni vulcanici e il rispettoso lavoro in vigna e cantina danno un vino fresco, leggero, non impegnativo ma che invita a un nuovo sorso, grazie anche a una bellissima sapidità. Un vino che dà gioia. 

Abbinamenti

Ottimo a tutto pasto, è buonissimo in particolare con menu a base di carne o selvaggina  e per accompagnare la cucina di terra campana, dagli arrosti agli affettati.

Colore

rosso-rubino

Note di degustazione

Aromi minerali
Aromi speziati
Frutti rossi e di bosco

Gusto

Vino leggero, fresco, caratterizzato da una netta sapidità.

Come servirlo

Temperatura di servizio: 16° - 18°

Può riposare un paio d'anni in cantina, ma il nostro consiglio è di berlo subito, per apprezzarne la freschezza.

Per saperne di più

Le uve raccolte manualmente, messe in cassette e trasportate immediatamente in cantina, vengono diraspate e vinificate in serbatoi di acciaio, ad una temperatura controllata di circa 25° C e con una macerazione che si prolunga per 10-15 gg. 

Dopo la svinatura, ultimata la fermentazione alcolica, si procede con un affinamento per circa 6 mesi in acciaio e un successivo affinamento in bottiglia.

Vulcanico.

A Toiano, in vigne terrazzate.