Il Capriccio della Marchesa Bianco

2018

Il profilo gustativo di Il Capriccio della Marchesa Bianco

Annata

2018

Denominazione

Daunia Igt

Grado alcolico

13

Bottiglie prodotte

6000

Filosofia produttiva

Artigianale
Biologico

Perché Il Capriccio della Marchesa Bianco

Il Capricco della Marchesa è un vino Daunia Igt, ottenuto al 100% da uve Fiano. La sua vinificazione è "alla francese" con una prima fermentazione in barrique e l'affinamento in bottiglia.

È di colore giallo con riflessi dorati, consistente e trasparente. Al naso ha un nitido bouquet di aromi che vanno dai fiori di ginestra agli agrumi, ai frutti esotici e al miele. Denso e morbido al palato, si caratterizza per un'importante persistenza aromatica e una nota acidula. È un vino longevo, adatto anche all'invecchiamento. 

Abbinamenti

Il Capriccio della Marchesa è il compagno ideale per i primi piatti strutturati, come i risotti, e per le carni bianche.

Colore

bianco

Note di degustazione

Aromi floreali
Aromi minerali
Aromi tostati
Frutta a polpa chiara
Frutti esotici

Gusto

Denso e morbido al palato, con un'importante persistenza aromatica e una nota acidula.

Come servirlo

Temperatura di servizio: 8° - 10°

Per saperne di più

La vendemmia si svolge a Settembre. Le uve ricevono poi una pigiatura soffice e una diraspapigiatura. Le uve surmature svolgono la fermentazione alcolica in barrique di rovere francese (piccole botti di 225 litri) a 14°.

Maturazione sulle fecce fini e affinamento in bottiglia.

Sabbio-argilloso-calcareo

Agro di Lucera, a 100 metri sul livello del mare, con esposizione a sud, allevato a spalliera.